Seggiolini auto per bambini: gruppi e omologazione

Seggiolini auto per bambini: gruppi e omologazione

I bambini, non solo quando sono piccoli, hanno bisogno di essere protetti, contro tutto ciò che potrebbe essere per loro pericoloso.

Anche un semplice viaggio potrebbe infatti mettere a repentaglio la solo salute, se non dovessero essere assicurati sugli appositi seggiolini per auto.

Di questi ne troverai moltissime tipologie in commercio, ognuna della quali è adatta a particolari condizioni, ma l’importante è però che questi prodotti siano omologati, secondo tutte le normative del settore.

L’articolo del codice della strada a cui dovrai andare a fare riferimento è il 172, mentre le normative europee di riferimento sono la ECE R44 e la ECE R129.

I gruppi di seggioli per auto

Ma partiamo, valutando quelli che sono i gruppi nei quali vengono divisi i bambini.

  • Gruppo 0, fanno parte di questi gruppi i bambini al di sotto dei 10 kg di peso. Vanno trasportati su navicelle, delle specie di culle, dove il piccolo rimane in posizione sdraiata. Si utilizzano fino ai 15 mesi di età, e vanno posizionate in senso contrario rispetto a quello di marcia.
  • Gruppo 0+, sono gli ovetti i mezzi dove alloggiare i piccoli, che si usano con bambini dal peso massimo di 13 kg e all’altezza di 105 cm. Sono forniti dal sistema isofix, ad anche in questo caso si montano in senso contrario al senso di marcia
  • Gruppo 1, rientrano in questo gruppo i bambini dal peso dai 9 ai 18 kg. Si tratta di veri e propri seggiolini, che presentano delle cinture di sicurezza
  • Gruppo 2, vanno usati con bambini dal peso dai 15 ai 25 kg. Si tratta di rialzi con schienale, che sono obbligatori fino al raggiungimento dell’altezza di 125 cm, come da nuova normativa del 2017
  • Gruppo 3, per i bambini dal peso dai 22 ai 36 kg. Anche in questo caso si tratta di rialzi con schienale, utilizzabili con bambini dai 125 ai 150 cm di altezza.

Come capire se un seggiolino è omologato

Controlla se sia presente l’etichetta di omologazione, che deve essere sempre presente e ben visibile. Vediamo che cosa dicono le normative di riferimento.

  • ECE R44/01, ECE R44/02. Questi sono i vecchi parametri di riferimento, non più in vigore. Non dovresti trovare più seggiolini di questo tipo in commercio, ma se dovessi imbatterti in un seggiolino con questo tipo di omologazione, devi sapere che non è a norma.
  • ECE R44/03, ECE R44/04. Si tratta delle vecchia normativa, ma questi prodotti sono a norma, anche se si tra procedendo con la loro eliminazione dal commercio. Anche se adesso sono a norma, se sei alla ricerca di un seggiolino da usare per molti anni, allora ti sconsiglio di acquistarne uno di questo tipo.
  • ECE R129. È questa la nuova normativa a cui fanno riferimento questi seggiolini. Sono questi modelli quelli che, nel giro di pochi anni, resteranno i soli disponibili in commercio.

Ultimo aspetto: controlla se sia presente il sistema di fissaggio Isofix, che ti permetterà di utilizzare le cinture di sicurezza della tua auto, per assicurare al suo seggiolino il tuo piccolo.